Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Gli estranei non sono autorizzati, ad accedere ai locali della scuola dove si svolgono le attività didattiche o a sostare nelle pertinenze scolastiche.

Sono esclusi gli uffici di presidenza e di segreteria.

Può entrare nell'edificio scolastico dove si svolgono le attività didattiche la persona estranea fornita di autorizzazione rilasciata dal Dirigente Scolastico o suo delegato.

L’accesso può essere consentito quando esistono validi motivi formativi, educativi, didattici, di sicurezza, di salute oppure di funzionalità delle strutture o del materiale scolastico.

In particolare è consentito a :

  • soggetti singoli (esperti, consulenti, educatori, assistenti, personale sanitario,…)
  • rappresentanti di istituzioni, enti, società, … che collaborano direttamente con la scuola per il tempo strettamente necessario all'espletamento delle loro funzioni.
  • In ogni caso la completa responsabilità didattica e di vigilanza della classe resta del docente tranne i casi di delega da parte dei genitori e l’autorizzazione del dirigente o suo delegato.
  • ex alunni, in un’ottica di continuità affettiva e formativa per brevi colloqui nella scuola con gli insegnanti o invitati a collaborare per determinate attività;
  • ai genitori nei casi di emergenza o convocazione dei Docenti o autorizzazione del Dirigente Scolastico;
  • rappresentanti di case editrici scolastiche qualificati e riconoscibili;
  • tecnici, operai e manutentori;
  • personale educativo, specialisti (logopedisti, neuropsichiatri, ecc…), assistenti alla persona su richiesta dei genitori (o di chi ne fa le veci) autorizzati dal dirigente scolastico o da suo delegato.

Il Dirigente Scolastico

Vanni Mameli

Allegati:
FileAutoreDimensione del File
Scarica questo file (Regolamentazione accesso a scuola.doc)Regolamentazione accesso a scuola.docmarco58 kB